Sunday, 14 December 2014

Tell Gomel



In this post we will present Tell Gomel, the site chosen by our project for a future excavation.

The site of Tell Gomel stands in the heart of the Navkur Plain, an alluvial plain that lies south of the Erbil-Dohuk road, between Jebel Maqloub and the Bardarash region and the Al-Khazir river to the east.

The focal point of settlement throughout the Navkur Plain was the urban site of Tell Gomel, located on the River Gomel near the modern town of Kalakchi, which probably corresponds to the Assyrian Gammagara (referred to in the Jerwan B Inscription of Sennacherib as an “URU”, a city). The preliminary survey of the Tell Gomel site conducted by IAMA documented the existence of a settlement sequence ranging from the Chalcolithic to the Ottoman period (c. 5000 BC- early 20th century AD).

The site, which now covers a total area of about 16 ha, features an elevated upper town (about 40 m above the surrounding plain) that dominates an extensive lower town. Due to its large size and position in the centre of the plain, Gomel must undoubtedly have played an important role in this region – presumably as its political and economic centre.

The area around Gomel is of great interest because of its central position in the heart of the Navkur Plain, the most intensively settled landscape in the LoNAP area. This territory, with abundant water and fertile soils, constituted a trade-route hub from the Late Chalcolithic onwards. In later periods the area was strategic for commercial routes, but also for military transit and – in the case of the Neo-Assyrian empire – for communications between the Turkish Upper Tigris regions rich in resources and the principal Assyrian cities.

Furthermore, Sir Aurel Stein in his Limes Report (1938-1939, published in 1985) proposed that the battlefield of Gaugamela was in the plain surrounding Tell Gomel, where in 331 BC Alexander the Great defeated Darius III, thus definitively conquering the Persian Empire.

An excavation here will throw light on its long settlement history and yield well-stratified typological series of pottery, lithics and other archaeological artefacts, that will also be dated absolutely by means of a programme of radiometric date determinations. This will give us stratigraphic and typological reference sequences, enabling us to better identify the surface finds gathered during survey work, refine the dating of surveyed sites and thus produce more reliable distribution maps of sites divided according to chronological period.





In questo post vi presenteremo Tell Gomel, il sito scelto dal nostro progetto per l'apertura di un futuro scavo archeologico.

Il sito di Tell Gomel si trova nel cuore della Piana di Navkur, una piana alluvionale che si estende a sud della strada Erbil-Dohuk, tra il Jebel Maqloub, la regione di Bardarash e il fiume Al-Khazir a est.

Il sito urbano di Tell Gomel, situato sulla riva orientale del fiume Gomel vicino alla moderna città di Kalakchi, occupa una posizione centrale nella Piana di Navkur e può probabilmente essere identificato nell'assira Gammagara (definita “URU”, quindi città, nell' Iscrizione B di Sennacherib a Jerwan).

La ricognizione preliminare del sito  condotta dalla Missione Archeologica Italiana in Assiria (MAIA) ha documentato l'esistenza di una sequenza insediamentale dal Calcolitico fino al periodo Ottomano (circa 5000 a.C. - inizi del XX secolo d.C.).

Il sito, che oggi copre un’area totale di circa 16 ha, è caratterizzato da una città alta (circa 40 m sopra la piana circostante) che domina su un'estesa città bassa. Date le sue grandi dimensioni e la posizione centrale, Gomel deve aver indubbiamente giocato un ruolo determinante nella Piana di Navkur, l'area dove si concentra il maggior numero dei siti archeologici individuati da PARTeN.

Questo territorio, ricco di corsi d'acqua e dal suolo fertile, ha di fatto costituito un vero e proprio snodo commerciale dal Tardo Calcolitico in poi. In epoche più tarde l'area divenne strategica non più solo per le vie commerciali che la percorrevano, ma anche per i transiti militari, e – nel caso dell’impero Neo-Assiro  per le intense relazioni tra le regioni dell’Alto Tigri turco, ricche di risorse, e le principali città assire.

Sir Aurel Stein nel suo Limes Report (1938-1939, pubblicato nel 1985) ha proposto che la battaglia di Gaugamela, nella quale nel 331 a.C. Alessandro Magno sconfisse Dario III, conquistando definitivamente l’Impero Persiano, si fosse svolta proprio nella piana circostante Tell Gomel.

L'apertura di uno scavo archeologico a T. Gomel potrà aiutarci a chiarire la sua lunga storia insediamentale e a ottenere una sequenza stratigrafica utilizzabile a fini comparativi. Questa ci fornirà nuovi riferimenti tipologici, permettendoci di valutare con maggiore precisione i ritrovamenti di superficie raccolti durante il lavoro di ricognizione, affinare la datazione dei siti esplorati e quindi produrre mappe di distribuzione più affidabili.





2 comments:

  1. Thank you so much for sharing a lot of this good content! I am looking forward to seeing more!
    Linder Surveying

    ReplyDelete
  2. Thank you so much for sharing all of the good info! I am looking forward to checking out more posts!Linder Surveying

    ReplyDelete